Multibox -“Eleven Tokens” è il frutto del nuovo progetto di Andrea Cappi

Il musicista e compositore emiliano Andrea Cappi è uscito con “Eleven Tokens“ frutto del  nuovo progetto discografico Multibox, che miscela improvvisazione con sonorità e pattern electro/rock.

L’album, uscito per Emme Record Label,  è stato anticipato dalla pubblicazione del singolo “Blaze”

e dalla #livesession “25 minutes at Tube Recording Studio”.

Il lavoro è stato ideato e realizzato nella primavera del 2020, durante la quarantena covid.

L’intento compositivo è la costruzione di “scatole” musicali differenti, per timbro e mood, che si alternano e si sovrappongono tra loro, creando così delle textures e degli ambienti sonori rappresentanti, prima ancora della melodia e dell’armonia, l’essenza stessa delle composizioni.

Il progetto Multibox Andrea  vede coinvoli musicisti con cui Andrea aveva già lavorato in precedenza o coinvolti in altri progetti comuni: Emiliano Vernizzi al sax tenore ed effetti, Riccardo Cocetti alla batteria e Stefano Galassi al basso.

BIOGRAFIA

Pianista, tastierista e compositore.

La sua passione per l’improvvisazione nasce frequentando i corsi di Giuseppe La Monica presso l’Accademia di Musica di Modena. Continua la sua formazione musicale presso il Conservatorio A. Boito di Parma dove studia con Alberto Tacchini, Roberto Bonati e Roberto Dani. Conclude il suo percorso in conservatorio presentando un lavoro su Thelonious Monk dal titolo “Thelonious Monk: spazio dissonante” a seguito del quale registrerà un disco intitolato Crossing Monk (2016, autoproduzione). Oltre ai corsi citati, partecipa a numerosi seminari. Particolarmente importanti quelli con John Taylor, Bruno Tommaso, Graham Collier, Marc Ducret e Federico Sanesi.

Nel corso degli anni suona in vari contesti prediligendo il jazz e la musica improvvisata nelle sue varie forme e contaminazioni di genere. Senza prestare molta attenzione alle classificazioni, inserisce nei suoi brani elementi da ‘ambienti musicali’ differenti: elettronica, rock, funk e altro.

Ha partecipato in veste di musicista, compositore e arrangiatore ad alcune importanti rassegne italiane come ParmaFrontiere, Novara Jazz Festival, Modena Jazz Festival.

Nel 2015 fonda il trio FLOWN in veste di compositore principale e musicista. Con questo progetto incide il disco omonimo Flown (2019, SplascH Record).

Dal 2018 fa parte del quartetto NOCTUA con cui pubblica l’album Wrapped in a lush dream (2020, autoproduzione).

A suo nome, inizia nel 2019 la realizzazione di una serie di composizioni con una formazione in costante mutamento sia in termini di numero che di elementi: i primi due brani, realizzati in quartetto e editi come singoli, sono Hidden patches e First day of the year (2020, autoproduzione).

Nel 2020 fonda il quartetto ANDREA CAPPI MULTIBOX con cui ha recentemente inciso l’album Eleven tokens, che uscirà a inizio 2022 per Emme Record Label.

Nel 2021 compone il duo VARV, nato dall’esperienza di uno studio/laboratorio a quattro mani. Permeability e Childhood sono i primi singoli di prossima uscita.