Ecco ‘Children of the Revolution’ di Kesha: il terzo estratto dal tributo a Marc Bolan

‘Children of the Revolution’ di Kesha è il terzo estratto dal tributo a Marc BolanAngelHeaded Hipster: The Songs of Marc Bolan & T. Rex

AngelHeaded Hipster: The Songs of Marc Bolan & T. Rex
Uno straordinario album tributo a uno dei grandi compositori del rock
La celebrazione di Hal Willner, la sua ultima produzione

PROGETTO E PRODUZIONE ESECUTIVA DI BILL CURBISHLEY E ETHAN SILVERMAN

In uscita il 4 Settembre 2020 su BMG

Già uscite le tracce: 
‘Cosmic Dancer’ di Nick Cave:

‘Scenescof’ di Devendra Banhart:

Featuring:

MARC ALMOND • DEVENDRA BANHART • BØRNS • NICK CAVE • HELGA DAVIS • ELYSIAN FIELDS • PERRY FARRELL • GAVIN FRIDAY • EMILY HAINES • JESSE HARRIS • JOAN JETT • DAVID JOHANSEN • KESHA • KING KHAN • SEAN LENNON & CHARLOTTE KEMP MUHL • NENA • MARIA McKEE • FATHER JOHN MISTY • JOHN CAMERON MITCHELL • GABY MORENO • BETH ORTON • PEACHES • TODD RUNDGREN • U2 feat. ELTON JOHN • LUCINDA WILLIAMS • VICTORIA WILLIAMS con JULIAN LENNON

‘Children of the Revolution’ interpretata da Kesha è il terzo estratto appena uscito dal tributo “AngelHeaded Hipster: The Songs of Marc Bolan & T. Rex”, in uscita il 4 settembre 2020 su BMG.

La versione di Kesha mette in risalto il micidiale riff di chitarra, i fiati e l’orchestrazione incendiaria, esaltando i cori. È immediata e appassionante e Kesha canta come se esorcizzasse i demoni, ma allo stesso tempo riesce a catturare catturasse la spavalderia di Bolan.

La versione originale del 1972 vedeva Elton John al pianoforte, Ringo Starr alla batteria e fu registrata per la prima volta per il film-concerto dedicato a Bolan, ‘Born To Boogie’ diretto dallo stesso Ringo Starr.  La canzone è stata poi inserita in una versione più lunga, 12 minuti, nel celebre album dei T.Rex, ‘The Slider’.

È l’essenza definitiva dei T.Rex, pesante ma irresistibilmente pop, punteggiata da orchestrazioni sontuose ed intrisa di tradizione rock’n’roll senza tempo.

Il video fonde le riprese della registrazione originale di Bolan (con Elton e Ringo), con l’interpretazione di Kesha, la band in studio, il produttore Hal Willner e le riprese dei meravigliosi fan di Marc degli anni Settanta che arrivano al concerto, loro sono i possibili soggetti della canzone.

‘Children of the Revolution’ di Kesha vede anche la presenza Wayne Kramer degli MC5 alla chitarra, Pete Thomas di The Attractions alla batteria, Rolan Bolan, il figlio di Marc, ai cori e molti altri, che sotto la direzione di Hal danno vita ad una gioiosa tempesta.
Il risultato è il massimo divertimento che si possa avere in 2 minuti e mezzo.

Il prossimo brano in uscita sarà ‘Jeepster’ di Joan Jett previsto per l’8 luglio.