“Amore Tossico”: nuovo video dei Pippo Baudo Lost in Time

La band in 8 bit ha appena rilasciato su YouTube il video del singolo “Amore Tossico”, uscito a Novembre, prodotto al VDSS Recording Studio di Falvaterra (FR) e che vede la partecipazione della cantautrice Maria Pucci.

Il video è stato girato a Buenos Aires da Nicola Bodratti tra Settembre e Ottobre 2019.

I Pippo Baudo Lost in Time rappresentano una dimensione dove si combinano perfettamente rap, canto, pop, rock, funk, serietà e demenzialità. Atmosfere, suoni e colori da un futuro passato, un videogioco anni ’90 con protagonista Pippo Baudo smarrito nel tempo.

I Pippo Baudo Lost in Time nascono a Cassino (FR) nel 2012 dall’idea di 1989 (frontman) e Simone Sambucci (chitarrista). Nel corso degli anni la band ha cambiato due bassisti e un batterista, non é mai apparsa in pubblico, ed é rimasta senza nome fino alla fine del 2015, periodo in cui assume la composizione attuale e prende il nome (quasi) assolutamente privo di significato di “Frankie James”. Per tutto il 2016 i Frankie James lavorano sulle musiche, i testi e gli arrangiamenti dei loro primi inediti, e nell’estate dello stesso anno fanno un paio di uscite live nella zona del cassinate. Il 2017 é l’anno in cui si presentano “ufficialmente” al pubblico, con l’uscita della loro prima demo “Frankie James Vol.1”, e una serie di live in Ciociaria e dintorni, da fine Maggio a metá Agosto, riscuotendo sin da subito ottimi consensi. Ad Agosto del 2017 vincono il contest del Murata Street Sound Festival a Fontana Liri (FR), suonando in apertura ai 99 Posse. A Dicembre 2017 entrano a far parte del collettivo romano La Vetrina, e pubblicano il loro primo EP, dal titolo FunkyD-icious Supersticious. Vincono il premio speciale di OndaRock al Premio Musica Contro le Mafie a fine 2018. Tra il 2018 e il 2019 continuano quasi incessantemente a suonare, perlopiù a Roma e dintorni, e a produrre nuovi brani in sala prove.

Nel 2019 tornano in studio per registrare tre nuovi singoli, e nello stesso anno cambiano il loro nome in “Pippo Baudo Lost in Time”.