[Recensione] UNIVERSO/RIFLESSO: un “ti amo” non detto. Il nuovo lavoro di Buzzy Lao

Recensione a cura di Rita Salomone

Ma tu te la ricordi quella volta che sei tornato a casa dopo un ti amo non detto, con la voce implosa nelle corde vocali e la bocca impastata di sigaretta?

Avevi voglia di dire un casino di cose e non ne hai detta nessuna ed andava bene lo stesso.
Perché bisogna sentirsi così a volte, sospesi in un universo di parole inespresse e la serenità anestetica degli attimi che precedono tutto, riflessi nelle storie degli altri, dentro il testo di una canzone scritta per te.

Buzzy Lao, col suo nuovo album Universo/Riflesso, sa trasmettere la bellezza scontata e sottovalutata della calma, delle parole che scivolano da sole quando hanno urgenza di pronunciarsi, degli istanti raccontati come istantanee sul muro di casa al rientro di una lunga giornata.

Complice una voce blues calda e le corde di chitarra strimpellate con equilibrio, la vita diventa semplice nelle canzoni di Lao, meno macchinosa, declinabile e declinata attraverso una sensibilità speciale che diventa conquista.
Riflesso di un ti amo accartocciato in gola ma con un universo intero, un album stavolta omonimo, che parla al posto tuo.