[Photogallery] The Niro & Gary Lucas al Serraglio di Milano

Testi e foto a cura di Monica Alabianca Sala

Venerdì 20 Dicembre l’arrivo di The Niro e Gary Lucas al Serraglio di Milano ha portato ai milanesi un regalo prenatalizio davvero speciale.

A ormai diverse settimane dall’uscita di “The complete Jeff Buckley and Gary Lucas songbook” sono tante le recensioni positive e le interviste che si sono susseguite e continuano ad essere pubblicate, grazie a queste, non di rado, scopriamo qualcosa di nuovo che non conoscevamo, sia per quanto riguarda questa coppia di musicisti straordinari, che per la storia di Jeff Buckley, protagonista indiscusso e filo conduttore di questo progetto, considerato una vera e propria leggenda per quanto prodotto artisticamente e per la sua tragica scomparsa poco più che trentenne.

Di seguito il mio report in immagini di questo emozionante concerto che ha preso vita, forma e stupore non solo grazie alla musica, ai testi e all’indiscutibile capacità degli artisti di eseguire i vari brani, ma anche grazie a tutta una serie di gesti, intese, sguardi, attenzioni, silenzi, dialoghi, attese che i musicisti sul palco si sono scambiati tra loro e con il pubblico, piccoli imprevisti come la rottura di una corda che son diventati ulteriori momenti di sorrisi e aneddoti inaspettati.

 Gli “interminabili” attimi di Gary riservati all’accordatura della chitarra, la sua pacatezza, The Niro che ironizza di lui pur mantenendo sempre un riverente rispetto, lo osserva con l’umiltà e l’attenzione di un allievo col suo maestro. A sua volta Gary guarda The Niro con approvazione e fiducia.

L’accoppiata è davvero vincente, ma ci sono altri due musicisti meritevolissimi di attenzione: Mattia Boschi al violoncello e il produttore artistico Francesco Arpino per tastiere e chitarra, grazie ai quali questo live è diventato ancora più armonico ed unico.

Il tour è solo all’inizio, in questi giorni altre località verranno toccate da questo concerto, il mio consiglio ai grandi intenditori ed appassionati di musica è di non lasciarselo scappare, e ai sognatori di piazzarsi già il prima fila per cogliere ogni istante di questa magia.