[RECENSIONE] PIXIES: IL NUOVO ALBUM “BENEATH THE EYRIE” IN USCITA OGGI

From left: Paz Lenchantin, David Lovering, Black Francis, Joey Santiago

Recensione a cura di Altea Masci

Beneath the Eyrie, in uscita oggi, 13 settembre su Infectious/BMG, etichetta di proprietà della stessa band statunitense, si prefigura come un degno successore di “Head Carrier”  (2016).

Il disco, contenente ben 12 tracce e prodotto da Tom Dalgety (nominato ai Grammy Awards e al lavoro in passato con Ghost, Royal Blood e Head Carrier degli stessi Pixies), è stato scritto nel 2018 e registrato lo scorso dicembre ai Dreamland Recording Studios, nei pressi di Woodstock.

Da dove deriva il titolo dell’album? Gira voce che in un momento di pausa fuori dallo studio, che nel 1986 era St. John’s Church, David Lovering (drums) abbia notato su un albero un nido d’aquila (che in inglese si traduce con eyrie), da qui Beneath the Eyrie.

Definito dalla stessa band come “viscerale, musicalmente cinematografico, surreale ma allo stesso tempo familiare e anche un po’ inquietante”, l’album sarà acquistabile in diversi formati:

– Deluxe Box Set  (include l’album in formato CD e vinile trasparente, più un secondo vinile trasparente con nove demo inedite registrate lo scorso anno)
– Vinile leggero singolo gatefold nero
– CD Deluxe in un libro con copertina rigida
– Cassetta
– Download digitale

– CD standard con 12 brani
– Vinile leggero colorato gatefold

On Graveyard Hill, primo singolo estratto dall’album, può essere ascoltato qui di seguito:

 

Non sono molte le band che possono affermare di aver davvero cambiato la musica. I Pixies però sono una di quelle e con questo nuovo meraviglioso album continuano a farlo. Siamo orgogliosi e onorati di averli nel roster Infectious/BMG e non vediamo l’ora di lavorare con loro in futuro.”  – Korda Marshall, SPV di BMG

Durante le registrazioni dell’album, i Pixies hanno deciso di documentare tutto quello che succedeva in studio in un podcast di 12 episodi intitolato “It’s a Pixies Podcast”. Condotto e narrato da Tony Fletcher, autore del New York Times e di diversi bestseller, il podcast dà ai fan l’opportunità di seguire la band nel processo di stesura ed evoluzione dei brani, dalla sala di controllo fino ad una sorta di confessionale dove i membri della band raccontano le loro impressioni. “It’s a Pixies Podcast” sarà disponibile dal 27 giugno su Apple, Spotify, Acast, Stitcher, Google e altre piattaforme di podcast.

 

Tra il 2019 e il 2020 i Pixies saranno impegnati in un tour mondiale finalizzato alla promozione del nuovo album. Il tour europeo avrà inizio proprio il 13 settembre e toccherà come prima tappa il Regno Unito. Qui di seguito sono riportate le date del tour. Presto verranno aggiunte altre date.

 

SETTEMBRE
13   Motorpoint Arena, Cardiff, UK
14   Pavilions, Plymouth, UK
16   O2 Academy, Birmingham, UK
17   O2 Academy, Leeds, UK
18   O2 Apollo, Manchester, UK
20   Alexandra Palace, London, UK
21   O2 Academy, Newcastle, UK
22   O2 Academy, Glasgow, UK
23   Usher Hall, Edinburgh, UK
25   Ulster Hall, Belfast, UK
26   Olympia Theatre, Dublin, Ireland
29   Sentrum Scene, Oslo, Norway
30   Cirkus, Stockholm, Sweden
 
OTTOBRE

 1    KB Hallen, Denmark, Copenhagen
 3    TivoliVredenburg, Utrecht, The Netherlands
 4    013 Poppodium, Tilburg, The Netherlands
 5    Columbiahalle, Berlin, Germany
 7    Palladium, Cologne, Germany
 8    Lucerna Music Hall, Prague, Czech Republic
 9    Gasometer, Vienna, Austria
11   Estragon, Bologna, Italy
12   Todays at OGR, Turin, Italy
13   X-Tra, Zurich, Switzerland
15   Tonhalle, Munich, Germany
16   Forest National, Brussels, Belgium
17   Luxexpo, Luxembourg City, Luxembourg
19   L’Olympia, Paris, France
20   Le Radiant, Lyon, France
21   Le Liberte, Rennes, France
23   Sant Jordi Club, Barcelona, Spain
24   Riviera, Madrid, Spain
25   Campo Pequeno, Lisbon, Portugal
26   Coliseum, Galicia, Spain