Buck Curran dal vivo al Circolo Arci – Casa del Popolo, Castelfranco di Sotto (PI)

A cura di A cura di Betty Bryce

Una serata inaspettata per gli standard della mesta e silenziosa provincia pisana: domenica 3 marzo, abbiamo avuto il piacere di presenziare a “Backdoor – suoni e parole selvagge”, il primo di un trittico di incontri musicali e letterari che proseguiranno il 19 e il 26 aprile nei locali del Circolo Arci Velio Baldasserini di Castelfranco di Sotto.

Ad aprire le danze Buck Curran, chitarrista statunitense originario del Maine, che ha trovato in Italia la sua seconda casa.

Curran ha incantato i presenti con le sonorità oniriche, profonde e delicate del suo ultimo progetto discografico “Morning Haikus, Afternoon Ragas” (2018 – Obsolete Recording), il secondo da solista dopo la fine del duo “Arborea”, che lo aveva visto, per oltre un decennio, parte integrante e fondamententale del rinascimento del folk psichedelico made in USA.

Di seguito le foto del live promosso dall’associazione culturale Cani Bastardi