LIVE REPORT

Halloween night con i Tearful Moon

Reportage della notte più terrificante dell’anno a cura di Altea Masci.

Sin da quando ero bambina, la notte di Halloween ha sempre esercitato un certo fascino su di me. I film horror, le caramelle a forma di denti di vampiro, il sangue finto, le zucche, i travestimenti  e l’atmosfera che si  respira nell’aria quel giorno è qualcosa di imparagonabile.

Halloween night, ore 23:00

Sono pronta per uscire. Make-up on point e vestito total black, qualche croce gotica al collo e si va (non che sia molto diverso da come mi vesto solitamente, per me “ogni giorno è come se fosse Halloween”, o almeno così dice mia madre).

Arrivo al First Floor Club di Pomigliano d’Arco con la mia solita mezz’ora di ritardo.

L’allestimento è a dir poco fantastico. La lunga scalinata che porta al cuore del locale è costellata da lumini e candele. Fantasmi e ragnatele pendono dal soffitto, candelabri e tante piccole zucche sono sparse in giro. Tutto è perfetto. Tutto è pronto per iniziare.

La nebbia avvolge la stanza ma ciò nonostante ecco che si riesce ad intravedere il duo salire sul palco.

Sky Lesco (vocals, lyrics) e Manuel Lozano (music) ci trasportano in un universo darkwave oscuro e profondissimo. I testi delle loro canzoni sono pura poesia che tratta tematiche quali morte, sensualità , spiritualità, il rapporto con la natura e con i propri demoni, il tutto accompagnato da ritmi cadenzati e synth preponderanti. I riverberi non fanno che amplificare la sensualità che caratterizza la voce di Lesco. 

Photo by Angel Mavarez.

I love you more than death , anxiety e animal inside sono solo alcune tracce che il duo (e coppia nella vita privata) esegue con maestria. Il loro ultimo album Evocation presenta 12 tracce in cui si possono ben rintracciare le influenze della band che ruotano intorno alla darkwave degli anni ‘80 e al post punk.

Il live dura all’incirca un’ora e mezza. La band propone i suoi pezzi più attuali ma non manca qualche chicca del passato.

 Eccoci giunti all’ultimo pezzo.

L’atmosfera surreale e sognante viene spezzata dal dj set post concerto.

I toni malinconici scompaiono e la gente inizia a muoversi sul dance floor. Dopo aver concluso e smontato la strumentazione il duo di  Houston (Texas) si trattiene ancora un po’ al locale. Salutano i fan con cordialità e si fermano per un po’ a bere qualcosa.  Per me è stato un piacere assistere alla loro performance e fare quattro chiacchiere con loro.

Ecco com’è stato il mio Halloween.

Utilizzando questo sito web accetti di accettare la nostra Privacy Policy e and i Termini e Condizioni