RECENSIONI

A conversation is all I want – La recensione dell’album “Silent Animals” dei Crimen

Recensione a cura di Giuseppe Visco

E’ uscito il 29 Giugno per l’etichetta inglese Fuzz Club l’album “Silent Animals”, album d’esordio del trio romano Crimen.

La band romana decide di esordire con un album completamente in inglese con un sound psichedelico e a tratti punk. Particolare attenzione va rivolta alla traccia “From my bed” che riporta alla mente una pietra miliare della musica come “I wanna be adored” degli immortali The Stone Roses.

Le tematiche dell’album variano da quella amorosa, con tutti i temi che ne conseguono (paura, speranza, dolore) a concetti molto più estremi come la depressione e l’ansia.

La caratteristica psichedelica dell’album è ben visibile anche nella copertina ove  le palme che solitamente richiamano la spensieratezza e la libertà assumono una caratteristica deformante, mutando il prototipo di palma: da paesaggio paradisiaco a uno quasi infernali, notturno, buio.

Ottimo esordio del trio romano, da tenere d’occhio.

 

 

Leggi gli altri articoli su Crimen.

Utilizzando questo sito web accetti di accettare la nostra Privacy Policy e and i Termini e Condizioni