NEWS

A Marzo al Circolo Ohibò di Milano con OMAKE X SHUNE, STELLA MARIS, SEQUOYAH TIGER,IL FIENO, TRIPTIDES, KETAMA126 e tanti altri.

Circolo Ohibò: Tutto il programma di Marzo con OMAKE X SHUNE, STELLA MARIS, SEQUOYAH TIGER, IL FIENO, TRIPTIDES, KETAMA126 e tanti altri.

Ci lasciamo alle spalle il freddo mese di Febbraio e diamo uno sguardo in avanti verso Marzo e l’arrivo della primavera. E anche se non ci regalerà un po’ di caldo, ci emozionerà con una nuova ed elettrizzante programmazione. Nuovi artisti, nuovi party, nuovi concerti indimenticabili.

Un primo appuntamento l’1 Marzo con la cantautrice campana Katres, grande personalità, passione ed eleganza trovano espressione nei suoi testi e nelle sue musiche, parlando dell’universo femminile con ironia e romanticisimo. In apertura la bravissima Nòe, che già ci aveva conquistato dal palco di X Factor, e i Cocida, band già conosciuta e apprezzata nello scenario indie-alternativo milanese.

Il 2 Marzo un nuovo appuntamento con Reggae Radio Station Night e il live dei Earth Beat Movement. Come se non bastasse, la serata continua con il dj set dell’amatissimo VitoWar in compagnia dei Fronte Crew.

Il 3 Marzo, per la preview di Diluvio Festival, l’Ohibò presenta sul suo palco il progetto Omake x Shune, un’esplosione di ricerca sonora, di complessità ed emozioni fuori da ogni standard, fuori dagli schemi e dalle mode del momento. Due realtà che si incontrano danno vita a nove tracce di musica elettronica rarefatta nel disco “Raw” che andranno a presentare a Marzo sul nostro palco. Ad aprire i concerti, il talentuoso duo Nails And Castles di forte ispirazione alle sonorità dei primi anni ’80 che trova le sue radici nella new wave, nel post punk e nel synth pop.

Domenica 4 Marzo una serata totalmente al femminile grazie a Girls Just Wanna Have Vox, format ideato dall’associazione culturale VOX che vedrà l’esibizione di 12 cantautrici (Simona Severini, Irene Maggi, Marta Tenaglia, Elasi, Marte Marasco, Medì, Sara Fou, Lattina, Bianca, Kali, Nòe e Bye Bye Blue), un market di illustrazione e il cineforum con la visione di Amy – The Girl Behind The Name.

Mercoledì 7 Marzo, il primo appuntamento del mese con l’intramontabile Cafè Bandini, la rassegna di musica, teatro, letteratura e poesia capitanata da Vincenzo Costantino Chinaski con tanti ospiti (tra i tanti, Paolo Rossi), ma il cui cast, al solito, sarà una piacevole sorpresa.

L’8 Marzo una serata speciale quella ospitata dal Circolo Ohibò insieme a 1977 Magazine, i quali dedicano la serata alle donne e alla presentazione del terzo numero cartaceo della rivista. Durante la serata live, dj set, live painting, video installazioni e tanto altro. Presenteranno i propri dischi infatti CitySwell, il progetto del cantautore e musicista milanese Thomas Casotto, con un connubio di suoni che ci riportano a sensazioni ed atmosfere blue-eyes soul e folk e i James and The Butcher, tre produttori bergamaschi e molteplici generi musicali per tutti i gusti: dalla ninna nanna al glitch/industrial, dalla classica al tribale, dal pop alla dance. Prima di loro Annabelle con uno showcase esclusivo in acustico. Le video-installazioni saranno invece a cura di Kaamori.

Il 9 Marzo un evento unico al Circolo Ohibò: Kowalski vs. Cinaski in “Storie di giorni dispari”. Un recital, un po’ concerto, con due vite a confronto, un’amicizia sul piatto dei ricordi. Tutto all’insegna dell’improvvisazione e di strada percorsa tra emozioni poetiche. Sul palco Paolo Rossi, Vincenzo Costantino, e Mell Morcone al pianoforte.

Sabato 10 Marzo, l’Ohibò vi regala una serata dal perfetto sapore new wave e dalle atmosfere anni ’80. Sul palco gli Stella Maris, il “supergruppo” capitato alla voce da Umberto Maria Giardini e alla composizione musicale da Ugo Cappadonia, a Milano per una delle tappe del tour, dove la band presenterà live il suo omonimo disco d’esordio.

Dopo quasi un anno dall’ultima data a Milano, il 14 Marzo i Sam And The Black Seas, gruppo musicale indie-folk capitanato dal cantautore Samuele Rampani e curato dall’etichetta londinese Atomic Fat, tornano nella città dove tutto ha avuto origine , per una data al Circolo Ohibò. Un’occasione per loro di presentare il loro primo album Silver e un occasione per voi per lasciarvi attirare dalle loro ipnotica, dolce, inebriante e liberatoria musica di qualità.

La settimana continua con il ritorno dei torinesi We Are Waves, considerati tra le “migliori band di genere in Italia” . Con la loro formazione synth/elettronica sono arrivati a condividere il palco con nomi come CCCP, The Wombats, TheGiornalisti, Sigue Sigue Sputnik, Aucan, The Chameleons, The Toxic Avenger, Soviet Soviet e il 15 Marzo saliranno sul palco dell’Ohibò per la primissima tappa del loro nuovo tour 2018.

Il 16 Marzo non c’è storia per nessuno. Al Circolo Ohibò arriva la musica di Leila Gharib aka Sequoyah Tiger, capace di trasportarti in un mondo, anzi un universo estraneo. Una carica di elettronica quasi psichedelica che incanta ed affascina al primo ascolto. Un marcato gusto pop e molti synth. Evento imperdibile per gli amanti del genere: “un’artista completa come poche, un’esploratrice del suono, del movimento, della luce, dei sensi, una sperimentatrice pop” (Rockit). In apertura, il progetto elettronico Lekka.

Il 17 Marzo armatevi di voglia di far festa e state attenti poiché, per una notte, l’Ohibò sarà sotto una nuova gestione… per ordine dei Peaky Blinders! Il crime drama incentrato sulle imprese della famiglia Shelby ci piace così tanto che abbiamo deciso di portarne un po’ a Milano. A San Patrizio, per la prima volta in Italia, il dj set di Packy Lee aka Johnny Dogs. Il più leale amico di Thomas Shelby ci farà ballare e bere fino al mattino.

Arriva la domenica e con lei un nuovo ed imperdibile appuntamento con la Domenica Swing di Ohibò, per i grandi nostalgici degli anni ’50, dei grandi balli di coppia e delle gonne lunghe svolazzanti che si muovono a ritmo di musica. Una serata dedicata ai balli swing e lindy hop, accompagnati come sempre dalla ormai consolidata Raffaele Kohler Swing Band.

Il 21 Marzo il grande ritorno dell’unico e attesissimo appuntamento con Vaporwave a Milano. Una realtà estetica senza origine, ma con chiari riferimenti divenuti popolari presso le sub-culture degli anni ’80 e ’90, da oggetti eterogenei come la glitch art, alla ritrattistica scultorea greco-romana e i paesaggi tropicali. Tutto questo al Circolo Ohibò con un format unico e speciale come sempre accompagnato da retrogames (Super Mario, Street Fighter, Mario Kart, Pacman, Sonic, Time Crisis), Tassoni Mule e tanta Vapor Music, con il residente vapor dj set targato Pinnacle e la presentazione ricca di sorprese della nuova etichetta vaporwave Tataki Records.

Il 22 Marzo l’atmosfera si fa più cantautorale con il concerto del talentoso Matteo Fiorino, arrivato in finale ad Arezzo Wave, al Premio Buscaglione e candidato alla Targa Tenco. La sua musica costruisce grandi storie a partire da piccoli bozzetti. In apertura i Mangrovia che ci propongono canzoni dove il pop e l’elettronica si rincorrono, si alternano, si aggrovigliano.

Il 24 Marzo finalmente in occasione della festa di Compleanno dell’Ohibò, il Circolo propone il live dell’amato cantautore Bonetti. Una narrazione forte e divertente, tanta giocosità ma altrettanta dolcezza nelle sue canzoni e che presenta il nuovo disco “Dopo La Guerra”, in uscita per Costello’s Records e Labellascheggia. L’afterparty è come sempre ad opera del nostro resident dj Pinnacle, ma con tante sorprese. Ingresso libero.

Mercoledì 28 Marzo, il secondo appuntamento del mese con l’intramontabile Cafè Bandini, la rassegna di musica, teatro, letteratura e poesia capitanata da Vincenzo Costantino Chinaski con tanti ospiti (tra i tanti, Paolo Rossi), ma il cui cast, al solito, sarà una piacevole sorpresa.

Giovedì 29 Marzo, è il momento dei milanesi Il Fieno. Con il nuovo album Riverberi in uscita poco prima del concerto, il 22 Marzo, questi ragazzi sono pronti ad immergevi nel loro nuovo pop dal gusto anni ’80 e nella loro particolare new wave. Ad aprire le danze, il duo elettronico Mistaken For Magic, di Roberta Maddalena e Giacomo Carlone.

Arrivano da Los Angeles, California, e il 30 Marzo saranno live all’Ohibò per la sola data italiana del tour europeo. Loro sono i Triptides e sarà un live unico ed imperdibile. Partiti con una psichedelia beach-pop, ora nel loro ultimo album, affiancano garage-punk, elementi del pop psicotico e degli anni ’60 della West Coast.

Il mese si conclude con il concerto di quello che viene definito come uno delle migliori figure della trap italiana del momento. È membro della crew 126 (CXXVI), il cui nome deriva dai centoventisei gradini della scalinata del Tamburino, tra Trastevere e Monteverde, frequentata dai membri del gruppo. Lui è Ketama126 e sarà all’Ohibò con al sua trap ipnotica il 31 Marzo.

Utilizzando questo sito web accetti di accettare la nostra Privacy Policy e and i Termini e Condizioni