ONE YEAR OF SQUAREGLASS: BALLERINO, EMPEROR YES, TRIPTYCH @ BIRTHDAYS DALSTON, LONDRA – 1 DICEMBRE 2015

A Londra l’inverno fatica ad arrivare.
Per questo l’East London brulica ancora di gente fuori dai locali anche a notte fonda. Anche al Birthdays decine di persone fumano davanti all’ingresso, aspettando che il concerto inizi.
Io sono qui un po’ per caso un po’ perché la mia amica Chiara conosce il chitarrista di uno dei tre gruppi che si esibirà. Nonostante mi sia trasferita in questa zona da tre mesi, ho avuto poco tempo e modo di esplorarla, ma ogni volta le strade di Dalston mi rendono euforica come una bambina appena arrivata in città dalla campagna e questa sera mi sento elettrizzata.
L’occasione che si festeggia al Birthdays è effettivamente un compleanno. Quello dell’etichetta discografica Squareglass che ha invitato sul palco tre tra i suoi gruppi di punta.
L’atmosfera è quasi di un’altra epoca, e se il piano di sopra può sembrare un normale pub, quando scendi le scale per il seminterrato l’idea che danno le luci al neon colorate e il fumo è quello di un locale anni ’80, in cui facilmente avreste potuto trovare i vecchi punk.
I primi a suonare sono I Triptych: chitarra, batteria e tastiera. A metà tra Nick Cave e Joy Division, le loro sonorità convincono il pubblico che canzone dopo canzone viene trascinato dalla loro carica, fino a quando, in un crescendo di chitarra e batteria, salutano. Un progetto convincente, dalle melodie elettriche e serrate, ai primi albori e concerti, che regala però uno spettacolo suggestivo.
Lasciano il posto agli Emperor Yes, a metà tra l’ironia dei Blur e i sintetizzatori dei Summer Camp. Questo trio è forse il meno interessante dei gruppi della serata, autore di melodie già sentite altrove, ma non per questo meno apprezzato dal pubblico che li saluta in un tripudio di applausi.
Ultimi, ma non in ordine di importanza, i Ballerino, quintetto interculturale con un album da poco pubblicato alle spalle e un nutrito gruppo di fan al seguito. Il loro set ci riporta alle radici della musica elettronica e al connubio di questa con la musica rock. Il risultato è qualcosa di fresco e ben riuscito, una miscela esplosiva e perfetta che chiude la serata in bellezza, lasciando tutti con la voglia di sentirne e saperne di più.
Nel complesso quindi una serata piena di sorprese, alla scoperta di novità musicali giovani e lontane da quello che ultimamente si sente nelle radio. Una realtà musicale più sotterranea, ma non per questo meno importante, di cui io suggerisco vivamente l’ascolto e la scoperta.

TOP3

  1. https://www.youtube.com/watch?v=FzudKqZdUq0
  2. https://soundcloud.com/triptych-374624077/preview
  3. https://www.youtube.com/watch?v=Vz59o-CE_QI

 

DOVE TROVARLI

https://soundcloud.com/triptych-374624077

https://www.youtube.com/user/emperoryes

Autrice: Irene De Marco

Leggi anche: Mini p.1 – Etruschi from Lakota – Il Teatro degli Orrori – Teatro Altrove Genova 20.07.2015 – Cosmetic

 


Consulta anche: Agenda Concerti


red_arrows