FOCUS ON > BLINDFOLD / KUBRIQ

Ricordo ancora chiaramente la prima volta in cui ho visto la scena iniziale del film “Momenti di Gloria”… per l’esattezza faccio riferimento a quella famosissima in cui una massa bianca di prole umana di genere maschile corre a rallentatore, sferzante e leggiadra, verso un obiettivo ancora ignoto. Ecco, correre a rallentatore. E’ su questo sottile ossimoro che mi vorrei soffermare per presentare Blindfold, ep di debutto dei Kubriq, duo made in Puglia composto da Ermal Meta, conosciuto già dai molti per i suoi trascorsi nella band La Fame di Camilla, e Fabio Properzi, voce ed elettroniche dei Kinky Atoms.
Dicevo, correre a rallentatore quindi. Abbiamo qui a che fare con due sfere d’azione opposte che magicamente si fondono trovando un punto d’equilibrio perfetto in cui vige quella tipica sensazione che permette di abbandonare ogni tipo di preconcetto emotivo. Lo chiamano senso di libertà suppongo.
Libera. Mi sono sentita libera nei tre secondi di visione della scena di quel film, e mi sono sentita libera nei circa 20 minuti d’ascolto di questo progetto sonoro.
Perché fra orizzonti che camminano fra folk, elettronica ed indie-rock e che si perdono (e subito si ritrovano) fra le calde e al contempo eteree timbriche vocali di Meta e quelle educate ma non meno avvolgenti di Properzi, si ha come la sensazione di viaggiare spediti ma senza fretta, determinati ma privi di ansia. Intensamente spensierati.
Si percepiscono inoltre contaminazioni di generi ed illustri richiami musicali (Tom Yorke, Sigur Ròs e Beatles su tutti), ma il risultato rimane consolidato in un’identità già abbastanza definita e assolutamente convincente.
Segnalo in particolar modo Rainbow, la traccia d’apertura e Ocean Breathe, cover dei Kinky Atoms, perchè ben sanno rappresentare il cuore pulsante di un sound dai forti echi malinconici cullati però, con un’eleganza considerevole, da un atteggiamento musicale che sa rimanere leggero in profondità.

Insomma i Kubriq dimostrano di avere tutte le carte in regola per correre adagio puntando ad alti obiettivi. Se sapranno conservare il valore del paradosso, che per ora riesce a sostare accucciato nel delicato baricentro della loro musica, credo che riusciranno ben presto ad afferrare i loro”momenti di gloria”. O quanto meno questo è quello che mi auguro.

KUBRIQ_INT

 Tracklist:

01. Rainbow
02. Blindfold
03. Ocean Breathe (Kinky Atoms Cover)
04. Take Me
05. Reckless Days

Contatti e Link Esterni:

Facebook
Ascolta “Blindfold”

Autore: Flavia Cino