FOCUS ON > COSMETIC (INTERVISTA SPECIALE)

Per alcuni sono i nuovi Verdena. Io so soltanto che quando li ho sentiti live al Fortezza Sound di Firenze, a maggio, è successo come alla mosca che si avvicina alla ragnatela e non riesce più ad uscirne. Sono rimasta invischiata nel loro sound distorto, che ti stritola i timpani e ti lascia incapace di intendere e di volere. Un’ imbecille a bocca aperta, con la stessa verve di un robot con le pile scariche. Io al concerto dei Cosmetic. Ovviamente tutto ciò dura solo il tempo dell’ effetto sorpresa, perché tra chitarre lanciate in aria, e tanto casino, stare fermi è l’ ultima cosa che viene da fare. Nonostante gli scossoni della formazione che gli hanno accompagnati durante tutta la loro storia, i quattro romagnoli sembrano avere le idee chiare: il loro ultimo Ep, “Arnia/Provincia”, un settepollici dalla doppia anima, uscito a inizio 2013, fonde melodie pop, che bastarde si insinuano immediatamente in testa, ad un muro compatto di suono allo stato puro. Noise, noise, noise, conquistata all’ istante.

dafenproject: Ciao ragazzi, innanzitutto auguri ad Emily, neomamma! Tempo di bilanci: la vostra formazione ha subito svariate volte stravolgimenti non da poco. Tante cose saranno cambiate, dunque. Ma quante e quali sono uguali a quel lontano 1997? Rimane qualcosa, oltre a Bart fisicamente, dello spirito di quei quattro ragazzi che si riunivano solo per la voglia di suonare insieme?

Cosmetic: In effetti sono cambiate molte cose, è cambiato tutto. Credo sia normale, dopotutto se ripensi a te 16 anni fa anche tu stenterai a riconoscerti. Le persone cambiano, maturano e fanno scelte diverse dal suonare. Io personalmente Bart penso di non essere cambiato granché. O meglio a parte un figlio e qualche altra cosa abbastanza evidente penso che per me la svolta sia stata nel 1996 il pomeriggio in cui scoprii i Nirvana, da lì in poi è un unico flusso di passione e creatività che non ti fa dormire la notte e che ti fa fare cose come scrivere e suonare.

dafenproject: Facciamo finta che io non sappia minimamente chi siano i Cosmetic (male, male!): perché dovrei venire ad un vostro concerto o comprare un vostro disco?

Cosmetic: Credo che non ci sia un motivo preciso, la nostra musica credo sia valida come quella di tante altre band, solo se ti capita di incontrarci sono abbastanza sicuro che rimarremo amici, perché è un po’ il motivo che ci spinge ad andare in giro, condividere questa passione con sempre nuove persone.

dafenproject: Se non erro, siete tra gli organizzatori del Soglianois, festival musicale (gratuito!) che, giunto al settimo anno di vita, si svolge proprio nella vostra Sogliano al Rubicone (FC). Come è nata e si è evoluta questa esperienza?

Cosmetic: Il festival è nato da alcuni nostri amici che stavano frequentando scuola guida assieme tra cui Mone e i Chesterpolio e hanno detto “Perché non facciamo un festival quest’estate dove suoniamo con le nostre band?” c’erano anche i Pater Nembrot all’inizio. Poi da lì abbiamo fondato un Associazione Culturale che cura questo festival e un altro paio di iniziative durante l’anno. E’ divertentissimo fare un festival è come fare una cassetta mista ma all’ennesima potenza.

dafenproject: In questi ultimi anni avete viaggiato in lungo e largo per tutta l’ Italia. C’ è un concerto in particolare che vi sia rimasto appiccicato addosso per il ricordo positivo che ne avete?

Cosmetic: Sarò sincero, il concerto di Firenze dove ci hai visto tu è uno di quelli che ci ha colpito molto sia per i lati negativi (la pioggia ininterrotta e il clima di incertezza) sia per il clamoroso finale che è stato bellissimo grazie anche ai Diaframma e a tutti quelli che c’erano, che erano tantissimi!  Ma sono sicuro di esprimere il pensiero degli altri se dico che anche gli ultimi concerti che abbiamo tenuto in Puglia al Dirockato, al Rocket di Milano, al Circolo degli Artisti, a Napoli alla Cellar Theory, ma anche a Milano coi Ministri e a Modena alla Tenda sono stati tutti esperienze bellissime. Un momento, mi stavo dimenticando anche a Trieste è sempre bello mentre Pesaro e Forlì sono due certezze che per fortuna abbiamo vicino casa, la deprimente Rimini.

dafenproject: Spesso mi è successo di leggere di voi, anche se positivamente, comunque paragonati ad altri gruppi, ad altre realtà musicali. Ma chi sono i Cosmetic per i Cosmetic?

Cosmetic: I Cosmetic da quando li conoscete hanno avviato una insana passione per il pop, che ha fatto si che si concentrassero un paio di decadi di musica indie-rock et similia in qualche manciata di strofe e ritornelli. Purtroppo per spiegare agli italiani cosa facciamo bisogna ricorrere a parole difficile che spesso non conoscono nemmeno i vari appassionati e blogger, quali noise, shoegaze, psichedelia, pop e lo stesso “indie”, termine ormai svuotato di ogni significato originario ma che per noi significa sempre una sola cosa: Sonic Youth.

dafenproject: grazie mille!

Cosmetic: Grazie a voi speriamo di ribeccarci presto

COSMETIC

Contatti E Link Esterni

Sito ufficialehttp://www.cosmeticmusic.com/
Facebookhttps://www.facebook.com/cosmeticmusic
SoundCloudhttps://soundcloud.com/cosmeticmusic

YOU TUBE  Cosmetic – Provincia

SOUNDCLOUD  Cosmetic – L’ Arnia

Guarda le foto scattate al Fortezza Sound

COSMETIC @ FORTEZZA SOUND

Autore: Viola Pampaloni