FOCUS ON > LOLAPLAY (“LA CITTA’ DEL NIENTE” / INTERVISTA SPECIALE)

Nonostante ce lo intimino con foga, nella loro “Non Comprate Questo Disco” (una sorta di Benzina Ogoshi alla Subsonica), io fossi in voi questi Lolaplay me li ascolterei per bene. Già il fatto che non parlino di piccioni e non scopino nei laghi non può che essere un pregio. In un mercato in cui comanda la comoda strategia di confezionare prodotti conformi alla richiesta, piatti e banali se non nei contenuti (de gustibus) sicuramente nella concezione artistica; la cui unica alternativa sfruttata è quella dei sempre e comunque controcorrente, se possibile ancora peggio, dato che certi obbrori si marchiano di “alternativo”; da questa intricata giungla spiccano senza ombra di dubbio gli artisti che hanno ancora il coraggio di seguire le proprie esigenze musicali, la propria strada, insomma. Tra questi ci sono anche Paolo, Alfie, Jean, Yena, Betti: i Lolaplay.
Piacciano o no, la loro musica li rispecchia, e non fanno che ripetercelo in questo, che definirei un concept album, “La Città Del Niente”. Il duro scontro, sia discografico che personale, tra un’ immagine omologata, plasmata da una società scarna e vanitosa e la vera necessità di esprimersi attraverso quello che più ci rappresenta (nel loro caso la musica), è onnipresente nei loro testi talvolta ironici talvolta taglienti. Anche la loro musica, che cangia dall’ elettronica al rock, sfugge da una netta categorizzazione, e si lascia manipolare a piacimento dei cinque lombardi che sicuramente meritano di essere seguiti in live, dato che certi pezzi si prestano benissimo ad essere urlati e saltati, come ad esempio “Talk Show”, “Signorina Paranoia”, “Il Paese Dei Balocchi”, “Fantasma”. Insomma, un’ottima dimostrazione di come sia possibile sposare armonicamente l’energia che trabocca dai loro strumenti, alla riflessione che scaturisce invece dalle loro parole. <Ucciderete anche voi la buona musica> se li lascerete passare inosservati.

LOLAPLAY

Lasciamo loro la parola e li ringraziamo, insieme all’ Altoparlante, per la disponibilità.

Dafenproject: Visto il titolo di una delle vostre canzoni, quale o chi è la vostra Musa?

Lolaplay: E’ molto semplice, la nostra Musa è la musica o la passione e l’amore che proviamo per lei, talmente forte da quasi annientarci o portarci sul baratro dell’abbandono, ma sempre pronti a riabbracciarla appena ce ne allontaniamo un minimo ed appena ci riguarda negli occhi.

Dafenproject: <Hai mai pensato/sognato che sia tutto sbagliato?> cantate in “Signorina Paranoia”. Ve lo chiedete mai guardando le hit parade italiane?

Lolaplay: In realtà i primi anni si, ci chiedevamo se la strada scelta non fosse quella sbagliata viste le classifiche, le produzioni discografiche o alcune band che ci stavano intorno, ma poi abbiamo fatto semplicemente quello che ci sentivamo di fare e come lo volevamo fare e la domanda è sparita dalla nostra mente. Oggi alle classifiche diamo il peso che realmente per noi hanno, non possiamo dire che non ne abbiano, ma non sono decisamente un argomento di grande interesse per noi.

Dafenproject: Quali sono i vostri progetti per il futuro? Ci sono collaborazioni che vorreste sperimentare?

Lolaplay: a breve un tour che porterà in giro questo nuovo album, inizieremo il 30 giugno nella nostra città, Varese e poi nuovi brani per un nuovo disco. Ci sarebbero molti artisti con cui vorremmo collaborare e sperimentare, tanti del panorama indie italiano sia rock che elettronico, non vi facciamo nomi, ma buone idee e contatti sono già in atto per il prossimo disco.

Dafenproject: Grazie ragazzi!

YOU TUBE  Guarda “LolaPlay – Non Comprate Questo Disco”

SOUNDCLOUD  Ascolta “LolaPlay – Signorina Paranoia”

Tracklist “La Città Del Niente”:

01 – La Città Del Niente
02 – Non Comprate Questo Disco
03 – Musa
04 – Signorina Paranoia
05 – Antidoto
06 – Fantasma
07 – Il Paese Dei Balocchi
08 – Confessione Di Un Killer Sentimentale
09 – Talk Show
10 – La Sposa

Collegamenti e Link Esterni:

Sito Ufficiale
http://www.lolaplay.it/
Facebook
https://www.facebook.com/pavelblind?fref=ts
Twitter
https://twitter.com/LOLAPLAY

Autore: Viola Pampaloni